Sistema di termoablazione a radiofrequenza

Nuovo sistema di TERMOABLAZIONE di lesioni neoplastiche a RADIOFREQUENZA con un nuovo e ottimizzato algoritmo di tipo pulsato.

Nuovo Generatore di CRF (Cooled Radiofrequency) di Cambridge Interventional (ex Cosman) che, in combinazione con la pompa peristaltica e il sistema di elettrodi per termoablazione, è dedicato al trattamento delle neoplasie epatiche, polmonari, renali, fibromi uterini, osteoma, osteodi con approccio chirurgico, laparoscopico e percutaneo. Le procedure possono essere guidate da immagini TAC e/o ecografiche ed eseguite con aghi a punta esposta variabile.

Applicazioni:

  • Coagulazione percutanea di tumori dei tessuti molli
  • Lesioni epatiche
  • Lesioni renali
  • Lesioni polmonari
  • Metastasi ossee
  • Noduli tiroidei

 

Sono disponibili elettrodi di diverse lunghezze e Gauge e la singola procedura può essere eseguita anche utilizzando più elettrodi in serie.

  • Gauge: 20.18, 17, 15 Gauge
  • Lunghezze ago: 10, 15, 20, 25cm
  • Punte esposte:  0.5, 0.7, 1, 2, 3, 4, 5 cm

 

Possibilità di utilizzare un introduttore per eseguire Biopsie.
Riduzione dei costi e dei tempi di esecuzione utilizzando un unico elettrodo con introduttori a punta esposta variabile.
Ablazione di bersagli multipli in sequenza con lo stesso elettrodo.

Nuovo algoritmo ottimizzato di tipo pulsato che consente di ottenere per durata, dimensioni e forma delle ablazioni del tutto comparabili a quelle ottenute con sistemi a microonde.

Risultati clinici per ablazioni di lesioni fino a 4,2 cm con singolo elettrodo.
> Prof. Solbiati – KOL  di Cambridge e Senior Consultant in Radiologia in Humanitas – Rozzano

Cosa ci dicono gli utilizzatori:

  • Le cannule Cambridge sono le uniche a consentire l’uso immediato di un ago per biopsia standard (nessun altro dispositivo RF o sonda a microonde può farlo)
  • La nostra cannula CRF-C offre una migliore visualizzazione rispetto agli elettrodi attualmente utilizzati
  • ABLAZIONE TERMICA CONTROLLATA: le microonde possono riscaldare più velocemente e raggiungere temperature più alte. Il generatore di CRF è invece programmabile per consentire ablazioni lente, medie o veloci, molto importante nel caso di specifici tumori
  • PICCOLE ABLAZIONI, COME I NODULI TIROIDEI: molti preferiscono l’ablazione a radiofrequenza per piccoli noduli tiroidei. Abbiamo elettrodi molto piccoli, 17G e 18G per l’ablazione di queste lesioni
  • GRANDI ABLAZIONI: i nostri dati clinici ed ex vivo evincono che con un sistema CRF è possibile trattare anche tumori di grandi dimensioni (> 4 cm) con un singolo elettrodo CRF e 370 watt di potenza di riscaldamento. Valori del tutto paragonabili alle microonde!


Per approfondimenti:

Nuovo sistema di TERMOABLAZIONE di lesioni neoplastiche a RADIOFREQUENZA con un nuovo e ottimizzato algoritmo di tipo pulsato
Nuovo sistema di TERMOABLAZIONE di lesioni neoplastiche a RADIOFREQUENZA con un nuovo e ottimizzato algoritmo di tipo pulsato

Nuovo sistema di TERMOABLAZIONE di lesioni neoplastiche a RADIOFREQUENZA con un nuovo e ottimizzato algoritmo di tipo pulsato.

Nuovo Generatore di CRF (Cooled Radiofrequency) di Cambridge Interventional (ex Cosman) che, in combinazione con la pompa peristaltica e il sistema di elettrodi per termoablazione, è dedicato al trattamento delle neoplasie epatiche, polmonari, renali, fibromi uterini, osteoma, osteodi con approccio chirurgico, laparoscopico e percutaneo. Le procedure possono essere guidate da immagini TAC e/o ecografiche ed eseguite con aghi a punta esposta variabile.

Applicazioni:

  • Coagulazione percutanea di tumori dei tessuti molli
  • Lesioni epatiche
  • Lesioni renali
  • Lesioni polmonari
  • Metastasi ossee
  • Noduli tiroidei

 

Sono disponibili elettrodi di diverse lunghezze e Gauge e la singola procedura può essere eseguita anche utilizzando più elettrodi in serie.

  • Gauge: 20.18, 17, 15 Gauge
  • Lunghezze ago: 10, 15, 20, 25cm
  • Punte esposte:  0.5, 0.7, 1, 2, 3, 4, 5 cm

 

Possibilità di utilizzare un introduttore per eseguire Biopsie.
Riduzione dei costi e dei tempi di esecuzione utilizzando un unico elettrodo con introduttori a punta esposta variabile.
Ablazione di bersagli multipli in sequenza con lo stesso elettrodo.

Nuovo algoritmo ottimizzato di tipo pulsato che consente di ottenere per durata, dimensioni e forma delle ablazioni del tutto comparabili a quelle ottenute con sistemi a microonde.

Risultati clinici per ablazioni di lesioni fino a 4,2 cm con singolo elettrodo.
> Prof. Solbiati – KOL  di Cambridge e Senior Consultant in Radiologia in Humanitas – Rozzano

Cosa ci dicono gli utilizzatori:

  • Le cannule Cambridge sono le uniche a consentire l’uso immediato di un ago per biopsia standard (nessun altro dispositivo RF o sonda a microonde può farlo)
  • La nostra cannula CRF-C offre una migliore visualizzazione rispetto agli elettrodi attualmente utilizzati
  • ABLAZIONE TERMICA CONTROLLATA: le microonde possono riscaldare più velocemente e raggiungere temperature più alte. Il generatore di CRF è invece programmabile per consentire ablazioni lente, medie o veloci, molto importante nel caso di specifici tumori
  • PICCOLE ABLAZIONI, COME I NODULI TIROIDEI: molti preferiscono l’ablazione a radiofrequenza per piccoli noduli tiroidei. Abbiamo elettrodi molto piccoli, 17G e 18G per l’ablazione di queste lesioni
  • GRANDI ABLAZIONI: i nostri dati clinici ed ex vivo evincono che con un sistema CRF è possibile trattare anche tumori di grandi dimensioni (> 4 cm) con un singolo elettrodo CRF e 370 watt di potenza di riscaldamento. Valori del tutto paragonabili alle microonde!


Per approfondimenti:

RICHIEDI

RICHIEDI I MATERIALI O MAGGIORI INFORMAZIONI

I tecnici di TA – Tecnologie Avanzate potranno fornirti le schede tecniche dei prodotti e tutte le ulteriori informazioni di cui necessiti.

Ho letto e accetto la Privacy Policy*

INFORMAZIONI

Hai bisogno di informazioni?

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca